BOTANICA CULTURA E ARTE

La comparsa dell'agricoltura intorno a 12.000 anni fa, tra la fine del Pleistocene e l'inizio dell'Olocene, ha profondamente cambiato il corso della nostra storia.

Lo scioglimento dei ghiacci e il clima mite modificarono notevolmente la topografia nella regione mediterranea, comportando l'estensione delle foreste in vaste aree.

La conseguente domesticazione di piante ed animali cambi radicalmente lo stile di vita dei gruppi umani, che, in un migliaio di anni, diventarono agricoltori, cioè produttori di cibo.

Nel maggio 2022 sulla rivista "Cell" è stato pubblicato uno studio basato su dati genetici e demografici che dimostra che i primi umani a passare da uno stile di vita di caccia e raccolta a quello di coltivatori facevano parte di una popolazione mista di cacciatori raccoglitori, che provenivano dall'Europa e dal Medio Oriente.

Le schede botaniche che presentiamo in questa sezione sono centrate sia sugli aspetti filogenetici dei generi e specie, sia sull'uso farmacologico terapeutico delle specie officinali, sia, infine, sulla loro presenza nella pittura paesaggistica.

A cura del Prof. Salvatore Piscitelli.